Biografia

L’autore dell’analisi di macroeconomia quantica

 

Prof. Bernard Schmitt

Bernard Schmitt (Colmar, Francia, 1929 – Beaune, Francia, 2014) è un economista francese, fondatore della scuola di pensiero economico conosciuta col nome di economia quantica.

Dopo la sua tesi di dottorato (Parigi, 1958), Schmitt continua gli studi all’Università di Cambridge (Regno Unito), sotto la direzione di Piero Sraffa e Dennis Robertson. Nel 1954, Schmitt diventa membro del Centro Nazionale di Ricerca Scientifica (CNRS) a Parigi. I suoi lavori di ricerca nel campo della teoria macroeconomia e dell’analisi monetaria sono stati premiati con due medaglie dal CNRS, nel 1961 e nel 1973. Egli è stato professore di macroeconomia monetaria nell’Università della Borgogna (Francia) e nell’Università di Friburgo (Svizzera).

Mercoledì mattina 26 marzo 2014 il Professor Bernard Schmitt è morto all’ospedale di Beaune dove era stato ricoverato il giorno prima per una crisi di ipoglicemia. Colpito nell’autunno del 2010 da un’emorragia cerebrale che ne aveva miracolosamente lasciate illese le facoltà intellettuali, non aveva smesso di lavorare sul problema del debito sovrano al quale aveva dedicato gli ultimi 15 anni della sua ricerca.

Creatore della macroeconomia monetaria quantica, Bernard Schmitt è all’origine di un’analisi economica fondata sulla natura contabile della moneta  bancaria e sulle leggi macroeconomiche che ne derivano. La profondità e il rigore dei suoi testi sono la migliore testimonianza di una produzione scientifica il cui obiettivo è sempre stato quello di fornire gli strumenti concettuali per spiegare la causa delle crisi economiche e finanziarie e per spiegare come evitarle.